Login



 92 visitatori online
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi211
mod_vvisit_counterIeri271
mod_vvisit_counterQuesta settimana699
mod_vvisit_counterQuesto mese4167
mod_vvisit_counterTutti656499

Webmaster:
SiteGround web hosting www.schirone.it
Benvenuti nel sito ufficiale della Provincia Napoletana dei Carmelitani!
VIII Convegno del Terz’Ordine Carmelitano della Provincia Napoletana dei Carmelitani

alt

L’accogliente Casa del Pellegrino dell’Amore Misericordioso a Collevalenza ha ospitato da venerdì 30 aprile al 2 maggio  VIII Convegno del Terz’ Ordine Carmelitano della Provincia napoletana. Si sono incontrate le Fraternità: della Puglia Nord, Puglia Sud, Calabria, Campania e erano presenti P. Carmelo Silvaggio e P. Yohanes Kaki e dalla Provincia Italiana la segretaria Tullia Rosicarelli: i  250 convenuti sono stati salutati all’apertura del convegno dal presidente Aldo Semitaio. La tematica  generale “Chiamati con Cristo nella Chiesa al servizio dei fratelli” è stata illustrata dal provinciale P. Enrico Ronzini: la Chiesa ci ricorda che” in forza del Battesimo il fedele laico è corresponsabile insieme con i ministri e con i religiosi e le religiose, della missione della Chiesa”. Tale corresponsabilità riguarda non solo il singolo, ma  pure tutte le Fraternità, poiché apparteniamo al corpo mistico della Chiesa e il laico carmelitano deve far suo il motto di Elia “Vive il Signore alla cui presenza io sto”. Il P. Provinciale ha sottolineato che il carisma carmelitano è un dono dello Spirito Santo che ci cambia la vita, cioè un colloquio con Cristo tramite l’educazione alla preghiera. La certezza  di un Dio attento ad ognuno di noi, sempre presente, ci fa comprendere che vivere nella Chiesa non è un avvenimento intimistico, ma è un avvenimento ecclesiale. Il terziario vive nel quotidiano e segue problemi sociali di pace e giustizia. P. Enrico in maniera incisiva ha richiamato l’attenzione sui momenti  difficili in cui vive il Santo Padre e tutta la Chiesa colpita dal peccato dei suoi stessi figli  ed i problemi degli immigrati. In questi momenti il laico carmelitano non deve ripiegarsi su sé stesso ma come Elia deve dare la sua voce  per il Dio degli eserciti  e  senza timore con“ carità” deve rivolgersi verso lo straniero, non visto come pericolo, ma come possibilità di condivisione della ricchezza economica e sociale, accogliere e ospitare  trasforma la società da statica in feconda.

Il convegno, vissuto con gioia dai numerosi partecipanti  provenienti da tutte le fraternità della Provincia ha costituito occasione di preghiera comunitaria, di gioioso incontro fraterno e d’arricchimento reciproco nel cammino spirituale dell’unica vocazione. Non sono mancati i momenti conviviali attorno ai tavoli imbanditi, dove venivano scambiate le varie esperienze, senza  tralasciare di gustare le buone pietanze preparate dalle suore di Madre Speranza. Il consiglio provinciale a conclusione dei lavori, ha fatto dono ai partecipanti di un ricettario:“  Sapori dalla Fraternità” e come ha scritto P. Enrico nella prefazione “conosciamo la ricetta principale per essere una fraternità cristiana e carmelitana; sappiamo infatti che l’amore fraterno è l’ingrediente principale e che lo possiamo ottenere dal nostro rapporto con Cristo,che vogliamo seguire con cuore puro e retta coscienza. Allora ben venga questa raccolta di ricette, che ci permetterà di  ritrovarci non solo a camminare insieme nella fede, ma anche a condividere la gioia dei sapori dei  cibi che gusteremo”

La conclusione dei lavori ha avuto luogo ad Assisi con la Celebrazione Eucaristica.

 

 
30 maggio 2010 - Conferenza del Priore Generale su Tito Brandsma
In occasione della visita alla nostra Provincia del Priore Generale dell'Ordine Carmelitano, il Rev.do Padre Fernando Millàn Romeral,studioso del Beato Tito Brandsma, si terrà alle 17,00 presso il Centro Giovanile Universitario "Immacolata dei Miracoli" a Bari in Via M. Gandhi n. 2, una conferenza dal titolo:

"Il Beato Tito Brandsma ispiratore

per la vita laicale carmelitana"

alt

 

Il Priore Provinciale, Padre Enrico Ronzini, estende l'invito a tutti con entusiasmo, nell'attesa di incontrarvi numerosi.

allegato: invito giornata carmelitana Fronte - Retro

allegato: invito conferenza carmelitana Fronte - Retro

Leggi tutto...
 
Il TOC di Rosarno

Giorno di gaudio e di grazia nella parrocchia M. SS. Addolorata di Rosarno.

 

Il 25 marzo 2010, per grazia di Dio e per volere della nostra amabile madre Maria entrano a far parte della famiglia Carmelitana alcune laiche rosarnesi.

Durante la Celebrazione Eucaristica delle ore 18:00, padre Antonio Calvieri, assistito dal parroco don Memè Ascone, ha celebrato il rito della professione temporanea per sei sorelle che entrano a far parte della famiglia carmelitana dopo un cammino di quattro anni seguite dalle responsabili per la Calabria: Marisa Fotia, vice presidente del TOC, e Rita Irrera .

Hanno fatto la professione temporanea: Ofelia Natale, Giovanna Marafioti, Ofelia Manno, Giuseppa Caronte, Gabriela Malvaso, Angela Lemma.

 

alt

 

Ha fatto la professione perpetua Antonia Francesca Arceri. Mentre entra nel periodo di noviziato Antonia Fabbrizio.

Alla conclusione della Santa Messa abbiamo vissuto momenti di emozione e commozione esternati con abbracci fraterni e parole di incoraggiamento con le consorelle del TOC di Palmi e di Laureana di Borrello convenute per condividere la nostra gioia. Tante altre persone della nostra comunità parrocchiale che hanno seguito la celebrazione, si sono avvicinati per congratularsi con noi dimostrando il loro affetto e simpatia. Presente suor Gesualda, dell’Ordine delle Dorotee di S. Paola Frassinetti. Dopo le funzioni in chiesa siamo passati nel saloncino della parrocchia dove abbiamo concluso con un momento di conviviale fraternità.

A tutti va il nostro grazie che nasce dal profondo del cuore unitamente all’auspicio che il “Piccolo” TOC di Rosarno cresca e diventi sempre più numeroso e il carisma carmelitano sempre più incisivo e vero nei nostri cuori e nella nostra quotidianità.

Un saluto fraterno da Antonietta Arcieri.


 

 
Visita dei membri del CISA in Puglia

Nei prossimi giorni, precisamente il 15 e 16 maggio, alcuni membri del Centro Internazionale S. Alberto (CISA), visiteranno in pellegrinaggio la nostra regione. Li accoglieremo in alcune delle nostre realtà ed in particolare condivideranno la messa comunitaria delle 9.30 nella Parrocchia di S. Maria delle Vittorie in Bari, per poi recarsi in visita alla Basilica di San Nicola. 

alt

Vogliamo ricordare a tutti il grande lavoro svolto dal CISA nell'ambito della formazione Carmelitana, infatti presso il CISA  a Roma hanno sede l'Institutum Carmelitanum, le Edizioni Carmelitane e la Biblitheca Generalis et Ephemerium.

 
Gara di Generosità

 

" Chi ama dona con gioia" (S. Agostino)

 

alt

 

 

Si accolgono con gioia presso il Convento di Torre S. Susanna, quanti vorranno impegnarsi gratuitamente a recuperare gli ambienti e ordinarli per creare un centro di relax spirituale e fisico per laici, famiglie, giovani, sacerdoti, religiosi/e. Un luogo dove incontrare Dio nella natura nel silenzio e nella preghiera. (abbiamo bisogno di: idraulici, elettricisti, giardinieri, pittori, muratori, pavimentisti, fabbri,  sarte, artigiani/e, volontari per animazione sportiva, intrattenimento giovani,  e volontari per coordinamento missionario).
Saranno organizzati dei campi di lavoro aperti a tutti, sia residenziali che per pendolari. Solo di mattina o di pomeriggio.


Per informazioni rivolgersi a P. Enrico Ronzini


Tel. 0831 746026 cell. 348 5458151


Date Campi lavoro:


17-27 maggio;


16-26 giugno;


1-5 luglio 2010

                                                         


 

 

 
<< Inizio < Prec. 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 Succ. > Fine >>

Pagina 78 di 82


Calendario Carmelitano


Mercoledì 15 Ago 2018
Oggi non ci sono ricorrenze!

 

Vita Carmelitana

E' uscito il primo numero 2018 di VitaCarmelitana

 abbonati e consulta l' archivio