Login



 49 visitatori online
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi117
mod_vvisit_counterIeri236
mod_vvisit_counterQuesta settimana567
mod_vvisit_counterQuesto mese6132
mod_vvisit_counterTutti625918

Webmaster:
SiteGround web hosting www.schirone.it
Benvenuti nel sito ufficiale della Provincia Napoletana dei Carmelitani!
Lectio Divina: 2^ Domenica del Tempo Ordinario - Anno B – 14 gennaio 2018

 


Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv. 1,35-42)

 

35Il giorno dopo Giovanni stava ancora là con due dei suoi discepoli 36e, fissando lo sguardo su Gesù che passava, disse: "Ecco l'agnello di Dio!". 37E i due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù. 38Gesù allora si voltò e, vedendo che lo seguivano, disse: "Che cercate?". Gli risposero: "Rabbì (che significa maestro), dove abiti?". 39Disse loro: "Venite e vedrete". Andarono dunque e videro dove abitava e quel giorno si fermarono presso di lui; erano circa le quattro del pomeriggio. 40Uno dei due che avevano udito le parole di Giovanni e lo avevano seguito, era Andrea, fratello di Simon Pietro. 41Egli incontrò per primo suo fratello Simone, e gli disse: "Abbiamo trovato il Il Messia (che significa il Cristo)" 42e lo condusse da Gesù. Gesù, fissando lo sguardo su di lui, disse: "Tu sei Simone, il figlio di Giovanni; ti chiamerai Cefa (che vuol dir e Pietro)".

Leggi tutto...
 
Buon Anno 2018

 

 

 

Fratello mio, ricordati che è Natale :

quando sei in pace con te stesso;

quando nella gente scorgo l'immagine del Dio vivente;
quando non pretendi a ogni costo che a vincere sia il tuo io;
quando apri il tuo cuore e le tue mani
ai tantissimi poveri e scartati umani;
quando,pur essendo nel dolore, v
sai donare coraggio, speranza è amore;
quando non soffrì delle altruismo vittorie;
quando ti impegni a compiere il tuo dovere;
quando non spasimo a provare un piacere
che,raggiunto, ti farà solo soffrire;
quando scopri che la vita è bella
e non insegui frastornanti stelle;
quando non ti vergogni di un tenero sentimento
e non ritardi a mostrare pentimento;
quando non riempi l'ora di zavorra ma
ricerchi essenzialità, pulizia e libertà;
quando nel volto di colui che ti è vicino
ritrovi il volto dell' Infante divino;
quando sconfiggi il protagonismo del tuo io
per fare spazio ai fratelli e a Dio.
Fratello, non intendo esaminare la tua coscienza?
ma consigliarti a fondare in Dio la tua speranza
e ad accogliere nel profondo del tuo cuore
i fratelli, le sorelle e il tuo Signore.
 
Mons. Lucio Renna
Vescovo carmelitano
 
Lectio Divina: Solennità di Maria SS. Madre di Dio - Anno B – 1 gennaio 2018

 

Dal Vangelo secondo Luca (Lc. 2,16-21)

16Andarono dunque senz'indugio e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, che giaceva nella mangiatoia. 17E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro. 18Tutti quelli che udirono, si stupirono delle cose che i pastori dicevano. 19Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore.20I pastori poi se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com'era stato detto loro.21Quando furono passati gli otto giorni prescritti per la circoncisione, gli fu messo nome Gesù, come era stato chiamato dall'angelo prima di essere concepito nel grembo della madre.

Leggi tutto...
 
Lectio Divina: Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe – Anno B - 31 dicembre 2017

 

Dal Vangelo secondo Luca (Lc. 2,22-40)

22Quando venne il tempo della loro purificazione secondo la Legge di Mosè, portarono il bambino a Gerusalemme per offrirlo al Signore, 23come è scritto nella Legge del Signore: ogni maschio primogenito sarà sacro al Signore; 24e per offrire in sacrificio una coppia di tortore o di giovani colombi, come prescrive la Legge del Signore. 25Ora a Gerusalemme c'era un uomo di nome Simeone, uomo giusto e timorato di Dio, che aspettava il conforto d'Israele; 26lo Spirito Santo che era sopra di lui, gli aveva preannunziato che non avrebbe visto la morte senza prima aver veduto il Messia del Signore. 27Mosso dunque dallo Spirito, si recò al tempio; e mentre i genitori vi portavano il bambino Gesù per adempiere la Legge, 28lo prese tra le braccia e benedisse Dio:29"Ora lascia, o Signore, che il tuo servo vada in pace secondo la tua parola; 30perché i miei occhi han visto la tua salvezza, 31preparata da te davanti a tutti i popoli,32luce per illuminare le genti e gloria del tuo popolo Israele". Il padre e la madre di Gesù si stupivano delle cose che si dicevano di lui. 34Simeone li benedisse e parlò a Maria, sua madre: "Egli è qui per la rovina e la risurrezione di molti in Israele, segno di contraddizione 35perché siano svelati i pensieri di molti cuori. E anche a te una spada trafiggerà l'anima". 36C'era anche una profetessa, Anna, figlia di Fanuèle, della tribù di Aser. Era molto avanzata in età, aveva vissuto col marito sette anni dal tempo in cui era ragazza, 37era poi rimasta vedova e ora aveva ottantaquattro anni. Non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere. 38Sopraggiunta in quel momento, si mise anche lei a lodare Dio e parlava del bambino a quanti aspettavano la redenzione di Gerusalemme.

39Quando ebbero tutto compiuto secondo la legge del Signore, fecero ritorno in Galilea, alla loro città di Nàzaret. 40Il bambino cresceva e si fortificava, pieno di sapienza, e la grazia di Dio era sopra di lui.

Leggi tutto...
 
Lectio Divina: Natale del Signore. Messa dell’aurora - Anno B - 25 dicembre 2017

 


Dal vangelo secondo Luca ( Lc 2,15-20)

15Appena gli angeli si furono allontanati per tornare al cielo, i pastori dicevano fra loro: "Andiamo fino a Betlemme, vediamo questo avvenimento che il Signore ci ha fatto conoscere". 16Andarono dunque senz'indugio e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, che giaceva nella mangiatoia. 17E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro. 18Tutti quelli che udirono, si stupirono delle cose che i pastori dicevano. 19Maria, da parte sua, serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore. 20I pastori poi se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto quello che avevano udito e visto, com'era stato detto loro.

Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 74


Calendario Carmelitano


Mercoledì 25 Apr 2018
Oggi non ci sono ricorrenze!