Login



 4 visitatori online
mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi76
mod_vvisit_counterIeri193
mod_vvisit_counterQuesta settimana269
mod_vvisit_counterQuesto mese5495
mod_vvisit_counterTutti560214

Webmaster:
SiteGround web hosting www.schirone.it
Benvenuti nel sito ufficiale della Provincia Napoletana dei Carmelitani!
Calendario 2011


Carissimi lettori, fratelli e sorelle,

 

 

a conclusione dell'anno sacerdotale, e all'inizio del nuovo progetto pastorale della Chiesa Italiana per il prossimo decennio, che focalizza l'attenzione sul tema dell'educazione, ho sentito fortemente il bisogno di far memoria dei confratelli che ci hanno preceduto e che con la loro fede e testimonianza di vita ci hanno insegnato a vivere i valori del Carmelo nelle nostre comunità carmelitane.

 

 

Questo calendario perciò non vuol essere un facile necrologio, ma un difficile riconoscimento di tutti i doni che il Signore e la Vergine santa del Carmelo ci hanno fatto attraverso la gioia, la fatica, la fragilità del vissuto di questi nostri confratelli.

 

 

Chiaramente da soli non avrebbero potuto incidere così tanto nella storia delle nostre comunità, se non in sinergia con gli altri confratelli della Provincia religiosa, e soprattutto con i fedeli laici, sia essi terziari carmelitani che famiglie, giovani e adulti. Quanta grazia di catechesi, momenti di spiritualità, di celebrazioni eucaristiche, ma soprattutto di sacrificio di vita, offerta a volte in modo palese altre, e molto più spesso, nel silenzio, nell'umiltà e nel dono della propria sofferenza.

 

 

Come non ricordare alcune figure carismatiche che troverete in questo calendario

 

 

Un augurio mi permetto di formulare a tutti noi per il nuovo anno: che continui ad essere ricco il nostro cammino di fede coerente, di testimonianza luminosa, di crescita continua in fraternità nelle nostre comunità, insieme ai fedeli laici con cui viviamo la comune vocazione cristiana, sacerdotale-battesimale e carmelitana.

 

 


 

Il Priore Provinciale

Padre Enrico Ronzini

 

alt

 

Potete richiedere il calendario al nostro indirizzo di posta elettronica:

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
TOC: GIORNATA APERTURA ANNO PASTORALE 2010 - 2011

 Carissimi fratelli e sorelle in Cristo, saremmo contenti se accoglieste l'invito a partecipare con noi  a questa giornata di apertura del nuovo Anno Pastorale della nostra provincia.Di seguito il programma della giornata e spero nell'adesione di molti. Unabbraccio fraterno,

 

IL Presidente Provinciale

Aldo Semitaio.

alt

Basilica Santuario Madonna di Pompei  ( 17 Ottobre 2010 )

 

    

 

        PROGRAMMA

 

Ore  9,00-9,30 : Arrivi e accoglienza presso la sala “DEFUSCO” ( esterno  Santuario)

  “     10,00  :  Lodi ; Saluto del P. Provinciale e Relazione di P. Giovanni Grosso O.C.

                     ( Il Carmelo nel mondo e per il mondo : Comunicazione e Formazione )

  “     11,15  :   Testimonianze di quattro terziari rappresentanti le 4 zone della Provincia 

 

  “     12,00  :  Intervallo ( utilizzarlo secondo le personali esigenze

 

  “     13,00  :  Celebrazione Eucaristica nel Santuario Basilica

 

  “     14,15  :  Pranzo a sacco presso la sala “ TRAPANI “ ( esterno Santuario

 

  “     16,00  :  Saluti e Rientro alle proprie sedi

alt

    

       

 

 

 

 
Un ringraziamento particolare.

    professione Ciccia 

 

Sono grato a Dio per il dono della fraternità: per la cura con cui i fratelli mi  hanno accompagnando  sino al  momento  della mia professione, tappa così importante non solo per la mia vita, ma anche per tutta la nostra Provincia Religiosa, per l'Ordine Carmelitano e la Chiesa intera.

 

 

Un ringraziamento particolare va a al priore Provinciale e al suo Consiglio che hanno accettato la mia ric

 

hiesta di professare solennemente nell'Ordine; ma anche a coloro che mi hanno accompagnato nel mio iter formativo (p. Carmelo, p. Mario, p. Desiderio e p. Giampiero); a quanti  hanno lavorato con gioiosa dedizione perché la celebrazione  del 23 settembre manifestiasse tutto il suo carattere di evento di grazia del Signore (p. Riccardo e la comunità di Mesagne); e a quanti mi hanno e mi stanno appoggiando con la loro preghiera e la loro presenza fraterna qui nella comunità di Bari, nella quale rimarrò sino al prossimo settembre.

 

     Un grazie ancora a tutte le comunità della nostra Provincia, nelle quali sono stato sempre accolto e che ho sentito sempre vicine: Taranto, dove è nata la mia vocazione,  Foggia, Torre Santa Susanna, Capaccio, Caivano e Palmi. Non dimentico neppure le nostre care monache di Ostuni, che sempre sento vicine nella preghiera.

 

Il Signore ripaghi tutti  con grandi benedizioni e mi sostenga nel cammino.
                                                                            Fra Francesco Ciaccia
 

GALLERIA FOTOGRAFICA

 
Inizio anno pastorale 2010-2011

 

Carissimi,

come di consueto desideriamo dare inizio alle attività pastorali ed apostoliche in comunione di preghiera e in atteggiamento di servizio. Pertanto

Domenica 3 Ottobre 2010

Prima Domenica del Mese di Ottobre

è dedicato alla preghiera e all’impegno missionario,

vi invito a pregare durante tutte le Celebrazioni Eucaristiche,

avvisando il popolo di Dio che in tutte le nostre Comunità Carmelitane avrà inizio l’Anno Pastorale.

alt

 

Il Tema sul quale quest’anno rifletteremo come Fraternità, in ascolto del nuovo progetto Pastorale della Chiesa per i prossimi 10 anni sull’educazione, sarà:

“LA FORZA EDUCANTE DELLA NOSTRA VITA FRATERNA”,

tema stabilito nell’ultimo Consiglio Provinciale.

                Vi ricordo inoltre che dal 28 aprile al 1 maggio 2011 a San Giovanni Rotondo si terrà il Convegno Ecclesiale Regionale sui laici, dal titolo “I laici nella chiesa e nella società pugliese, oggi”, ulteriore spunto di formazione per i laici delle nostre Comunità che possono prepararsi a questo avvenimento attraverso lo strumento preparato con le schede di approfondimento.

Saluti Fraterni.

                                                                                                                                               P. Enrico M. Ronzini

Progetto 2010-2011

Schede Convegno

 

 
Terz’ordine carmelitano di Filadelfia

Il Terz’Ordine carmelitano è una realtà che si sta concretizzando anche nella città di Filadelfia. Il miracolo che investe la nostra persona non è un fenomeno inspiegabile rispetto alla conoscenza del mondo, ma l’avvenimento di Gesù Cristo nella nostra vita, in un modo che possa cambiarla, sconvolgerla. Dio vuole farsi conoscere coinvolgendo l’umanità in un dialogo di amore e di misericordia. E questa chiamata non nasce da una visione astratta del mondo, dai suoi problemi,o dalla pretesa di risolverli secondo i criteri umani, ma dal coinvolgimento reale e totale della persona. Gesù ci chiama per nome; per Lui non siamo folla anonima.  Da questo stupore per le meraviglie che Dio compie ai nostri occhi si è costituita quest’associazione di laici, che s’impegnano a vivere la vita cristiana ispirandosi allo spirito del Carmelo e che, a seguito di un adeguato periodo di preparazione, entrano a far parte dell’ Ordine Carmelitano emettendo la professione dei voti o promesse, secondo gli obblighi del proprio stato.

 

alt

 

 

Abbiamo deciso di affidare la nostra esperienza fondata sul carisma del Carmelo alla Chiesa, scegliendo di incarnare questo modello di vita proseguendo il viaggio spirituale nella sequela all’autorevolezza del nostro vescovo.

 

Ma da quale intuizione nasce questo desiderio di aderire al modello di vita carmelitano? L’orizzonte del mio sguardo spirituale è stato continuamente attraversato dall’episodio evangelico in cui si narra che il padre ha nascosto ai sapienti per rivelare ai poveri, cioè alle persone semplici che accolgono la novità dell’avvenimento cristiano. In quel tempo Gesù disse: "Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli. Sì o Padre, perché così è piaciuto a te. Tutto mi è stato dato dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare (Mt 11,25-27). Questa semplicità non vuol dire ingenuità o ritrosia rispetto al progetto di Dio, bensì apertura verso la sua chiamata, affidamento totale al suo progetto, senza le remore della mentalità ordinaria, cioè di quella normalità intrisa della mentalità consumistica e accomodante del mondo attuale. Il fascino di questo percorso di vita che abbiamo scelto diventa segno di contraddizione ed è messo alla prova continuamente da ostacoli che però ci rendono più forti e fiduciosi dell’intervento di Dio nella nostra breve storia. La semplicità così intesa è fattore di un dinamismo che rinnova la comunità dove tale carisma si è incarnato. Del resto, da secoli,  il cammino di santità di tanti laici è stato illuminato dall’esperienza carmelitana.

Il piccolo seme che con cura e discrezione è stato piantato anche a Filadelfia comincia a germogliare. Infatti, il Terz’ordine Carmelitano è presente come fraternità  da quattro anni. Al cammino di fede hanno aderito 42 persone, di cui una ha emesso la professione perpetua nel 2005, 8 la professione temporanea e 6 sono entrate nel noviziato il 2 giugno 2010. Gli altri proseguono il cammino di discernimento. Il desiderio di vivere con intensità l’esperienza mariana del Carmelo ha come sostrato una devozione che a Filadelfia affonda le radici nel Medioevo. Anche a Castelmonardo esisteva la chiesa dedicata a S.M. del Carmine, della cui edificazione non è dato conoscere la data precisa. E’ certo però che la Confraternita di S. Maria del Carmine fu istituita nel 1570. I valori di questa tradizione si traducono  e si adattano ai tempi e ai luoghi, affinché il carisma del Carmelo possa incarnarsi in forme di spiritualità nuove. La testimonianza però è sempre la stessa: vivere col  desiderio di salire il “monte” della perfezione-incontro con Dio condotti da Maria, la fedele discepola del Signore. Sulle orme di questa tradizione religiosa riconosciamo il dono che ci è stato fatto, vivere cioè in filiale “ossequio a Cristo e a Maria”, conformandoci alle loro virtù e intessendo il nostro tempo di preghiera; insomma, consacrarci  a Dio e a Lei. Indubbiamente il coinvolgimento al carisma carmelitano ha generato entusiasmo e desiderio di appartenere alla fraternità. Il Terz’Ordine, nel cammino di formazione, è seguito da Padre Carmelo Silvaggio O. Carm. Priore del  Santuario di Maria S.Sma del Carmelo di Palmi, dalla vice-Presidente prof.ssa Marisa Fotia  e dalla Consigliera Rita Irrera, anch’esse residenti a Palmi. In Ambito locale il Terz’Ordine è guidato dalla referente prof.ssa Antonietta Rondinelli.

 

                                                                   

 
<< Inizio < Prec. 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 Succ. > Fine >>

Pagina 57 di 63


Calendario Carmelitano


Martedì 26 Set 2017
Oggi non ci sono ricorrenze!